Come scegliere il proiettore in base all’ambiente: valuatazioni e guida ai modelli

Se vuoi scegliere un proiettore in base all’ambiente, sei nel posto giusto. In questa guida ti aiuteremo a classificare i migliori prodotti facendo riferimento all’utilizzo che ne dovrai fare. Potrai valutare prima le tue esigenze e poi potrai capire dove vorrai collocare l’apparecchio. Ogni modello di proiettore infatti, può avere delle caratteristiche differenti in base al campo d’utilizzo ed è importante scegliere un prodotto adatto per ogni uso. Ma prima di scoprire come scegliere un proiettore in base all’ambiente, scopriamo insieme cosa sono questi dispositivi e a cosa servono.

Proiettori: cosa sono

I proiettori sono dei dispositivi molto antichi che servono a trasmettere delle diapositive o dei filmati su una parete libera da ostacoli. Si tratta di apparecchi molto usati nel passato, soprattutto dalle classi sociali più abbienti, per mostrare a tutta la famiglia delle fotografie in un’atmosfera molto intima. Infatti i proiettori di prima funzionavano solo a luci spente, anche un piccolo fascio di luce poteva compromettere la visibilità della foto proiettata.

Oggi i proiettori hanno dei costi molto più accessibili e hanno subito un avanzamento tecnologico. Troveremo dei prodotti molto innovativi con delle funzioni mai viste prima. Infatti, in commercio troveremo dei proiettori moderni da poter collegare anche con la televisione o con la console per fare dei videogiochi. Insomma, potremo sfruttarli in ogni modo.

Se un tempo i proiettori venivano spesso usati nelle sale cinematografiche e nelle case, oggi potremo trovarli anche nelle scuole o nelle università per una didattica interattiva oppure nelle aziende per delle riunioni di lavoro.

La loro forma è a scatola e possono avere diverse dimensioni. Nella parte anteriore c’è un obiettivo che va puntato sulla parete ad alcuni metri di distanza. All’interno c’è una lampada incandescente che emette il fascio di luce, di diverse intensità, che poi si proietta sul muro. All’interno del proiettore c’è anche una ruota cromatica da cui dipendono le varietà dei colori.

Come scegliere il proiettore in base all’ambiente

In commercio esistono vari modelli di proiettori che si differenziano in base alle loro caratteristiche da poter valutare leggendo la scheda tecnica del prodotto. Quando dobbiamo acquistare un nuovo modello sarà molto importante conoscere le proprie esigenze. Un proiettore da ufficio non sarà mai la stessa cosa di un proiettore da mettere in casa per ricreare un’atmosfera cinematografica. Per questo motivo dovremo scegliere sempre il proiettore in base all’ambiente finale.

Questa valutazione va fatta perché i proiettori si differenziano di molto in base alla risoluzione, alla luminosità, ma anche in base ai contrasti e alla gamma di colori. Poi ci sono altri fattori che caratterizzano i proiettori, come la quantità di ingressi video e audio, le fasce di prezzo e le marche.

Risoluzione e luminosità

La qualità dell’immagine di un proiettore è la valutazione più importante da fare durante la fase di acquisto. Sapere che le diapositive saranno nitide, con una certa gamma di colori e con una determinata risoluzione, sarà importante per decidere qual è il modello ideale.

La risoluzione è il valore da cui conosceremo la qualità della proiezione. Si misura in pixel, ovvero le porzioni che formano un’immagine digitale. In base ad essa sapremo se potremo avere una visibilità ottima, buona oppure scarsa. I migliori proiettori in assoluto sono quelli in Ultra HD, dalla risoluzione di 3840 × 2160 pixel. Altrimenti potremo optare per i proiettori in Full HD da 1920 x 1080. I modelli standard invece sono i proiettori in HD con una risoluzione pari a 1280 x 720 pixel.

La luminosità invece è il fattore che determina l’intensità della luce emanata dalla lampada incandescente. Il valore della luminosità si misura in ANSI Lumen (lm) e in base ad esso sapremo quanto è visibile l’immagine proiettata. Se il valore dei lumen è molto alto significa che potremo vedere i contenuti multimediali anche in un ambiente illuminato. Invece, se il valore è molto basso l’immagine sarà piuttosto fioca e sarà necessario avere un ambiente completamente buio. Nella tabella seguente vi illustreremo le varie fasce di luminosità che potrete trovare.
Luminosità (Lm) Destinazione
1500-2500 lm Proiettori che necessitano una stanza totalmente oscurata
2500-4000 lm Proiettori che necessitano di una stanza parzialmente oscurata
4000 lm e oltre Proiettori che funzionano anche in stanze illuminate

Contrasto e gamma di colori

In base alla luminosità del proiettore potremo anche conoscere il valore dei contrasti. Infatti, se la luminosità di un dispositivo è troppo alta, perderà di molto la profondità di campo, nonché la scala di grigi e i neri non saranno più accentuati. Proprio per questo dovremo scegliere sempre il proiettore in base all’ambiente. Dovremo sapere bene quale sarà la destinazione d’uso e quanto saranno importanti i contrasti nella nostra visione.

La gamma di colori è un altro aspetto da valutare nel proiettore in base all’ambiente in cui collocheremo il dispositivo. Si tratta del valore da cui dipenderà la varietà cromatica dell’immagine. Altri aspetti molto importanti sono la frequenza di aggiornamento dei monitor e la connettività.

Scegliere il proiettore in base all’ambiente: l’Home Theatre e il gaming

Se la tua passione di sempre è avere un proiettore per l’Home Theatre o il gaming allora ci sono dei prodotti adatti per te. Se vuoi ricreare un ambiente cinematografico in casa e vuoi guardare i migliori film ad alta definizione oppure se vorrai giocare alla console, dovrai orientarti in alcuni proiettori con delle caratteristiche specifiche.

Innanzitutto ti consigliamo di optare per un proiettore in Full Hd, ideale per la visione di film e per i videogiochi più complessi. Per quanto riguarda la luminosità, occorre sapere che non avrete bisogno di una stanza illuminata. Infatti, per godere di un’ottima pellicola in casa o di un buon videogioco, potrete optare per i proiettori con la luminosità più bassa i quali richiedono un ambiente oscurato.

Sui contrasti vi consigliamo di orientarvi in proiettori che si attengono ai valori di 50000:1, mentre se avete bisogno di un prodotto di maggiore qualità potrete scegliere un contrasto da 600000:1. La gamma di colori potrà invece essere pari a 1,07 miliardi di colori.

Se volete guardare dei film in 3D o se vorrete giocare a videogiochi di ultima generazione, dovrete valutare anche la frequenza di aggiornamento. A tal proposito vi consigliamo i proiettori di fascia medio-alta che abbiano una frequenza di aggiornamento di almeno 144 Hz.

Scegliere il proiettore in base all’ambiente: l’uso generico

I proiettori per l’uso generico sono da intendersi come quei dispositivi che utilizzerete per varie funzioni e non per scopi specifici. Si tratta dei modelli standard usati sia per guardare film, sia per seguire dei programmi televisivi, e anche per fare i videogiochi o per seguire una presentazione in Power Point. Proprio perché risulteranno molto versatili, i proiettori per l’uso generico non hanno bisogno di caratteristiche troppo mirate.

Per questo, vi consigliamo una risoluzione in HD con una luminosità di livello medio, la quale necessità anche di una stanza parzialmente buia. Per i contrasti potrete orientarvi sia nel formato 50000:1, uguale a quello per l’Home Theatre, oppure ad un valore pari a 10-25000:1. Per quanto riguarda l’ampiezza cromatica, sarà sufficiente una gamma di colori pari a 16,7 milioni. Per la frequenza di aggiornamento invece basteranno 60 Hz.

Scegliere il proiettore in base all’ambiente: l’ufficio

Per quanto riguarda i proiettori per l’azienda, ovvero da usare in ufficio durante le riunioni lavorative, vi consigliamo i seguenti valori.

Per un utilizzo scolastico e universitario, ma anche per l’ufficio, andranno bene dei proiettori con una risoluzione bassa, quindi potrete orientarvi con tranquillità nei modelli in HD. Per quanto riguarda la luminosità, invece, vi consigliamo i proiettori da 4000 lumen e oltre così che potrete utilizzarli anche in ambienti illuminati.

I proiettori da ufficio di solito sono molto luminosi quindi dovrete fare attenzione anche ai contrasti se per voi sono importanti. Vi consigliamo di attenervi a dei valori tra 50000:1 e 10-25000:1. 

Per quanto riguarda la gamma di colori andrà bene un’ampiezza cromatica di 16,7 milioni, mentre sulla frequenza di aggiornamento potrete attenervi a 60 Hz.

Miglio modelli

Se ciò che state cercando è un proiettore per l’Home Theatre, i migliori prodotti in assoluto li troverete nel catalogo di BenQ. Il brand dispone di proiettori adatti sia per l’home cinema che per il gaming con un’ottima molto corta da utilizzare insieme ad un computer o ad una console, come una Play Station o un’X-Box. Avrai una grande reattività dei comandi, una risoluzione in Full HD e una luminosità pari a 2000 lumen. L’immagine sarà di qualità e anche la gamma di colori è piuttosto ampia. Potrai disporre di ingressi HDMI, VGA, S-Video ed altri.

Per l’uso generico vi segnaliamo i modelli di Vankyo Leisure, molto economici e acquistati. E’ l’ideale per riprodurre contenuti multimediali, film, video e foto. Con una risoluzione da 1080 pixel e una luminosità da 5000 lumen è l’ideale per molte azioni.

Infine, se cercate un proiettore da ufficio Epson ha quello che fa al caso vostro. Nel suo catalogo troverete dei modelli da 1280 x 800 pixel con una bassa rumorosità e buoni colori.

Classe 1993, laureata in Lingue e in Giornalismo e nata a Roma. Da sempre sono un’appassionata di scrittura in ogni sua forma: dalla cronaca all’attualità fino alla tecnologia. Sono una grande appassionata di fotografia e riprese. Mi piace scoprire quali sono gli accessori più usati dall’antichità ad oggi. Sono una vera amante del vintage! Approfondire le tematiche è il mio unico credo, prima di tutto c’è sempre la scoperta.

Back to top
menu
proiettoripertv.it